Olio extravergine di Canino

Olio Extravergine di Canino

In ricordo del Presidente Ubaldo Rancini

CIAO PRESIDENTE,

LA NOTIZIA DELLA SUA MORTE MI HA PROFONDAMENTE ADDOLORATO E QUESTA MATTINA HO AVUTO IL CORAGGIO DI GUARDARLA SOLO PER QUALCHE MOMENTO PERCHE’ PREFERISCO RICORDARLO COME CI SIAMO SALUTATI CIRCA UN MESE FA, QUANDO SONO VENUTO NELLA SUA CAMPAGNA TROVANDOLA IMPEGNATO AD ACCUDIRE I SUOI ANIMALETTI.

     ABBIAMO PARLATO DEI NOSTRI ACCIACCHI CONVENENDO CHE VISTA LA NOSTRA ETA’ DOPO TANTO LAVORARE LA SPERANZA RIMASTA ERA CHE LA FINE AVVENISSE SENZA TROPPE TRIBOLAZIONI. COME SPESSO ACCADEVA NEI NOSTRI INCONTRI, ABBIAMO RIPENSATO ALLE NUMEROSE BATTAGLIE AFFRONTATE E RISOLTE GRAZIE AL SUO INTUITO ED EQUILIBRIO PER IL BENE DELL’OLEIFICIO E DEI SOCI PRODUTTORI. ABBIAMO ANCHE RICORDATO IL SOSTEGNO RECIPROCO CHE CI SIAMO DATI PER GUARDARE OLTRE ALLE INNUMEREVOLI E GRAVOSE PREOCCUPAZIONI DERIVANTI DALLE RESPONSABILITA’ CHE IL RISPETTIVO RUOLO COMPORTAVA, RALLEGRANDOCI PER I SUCCESSI CONSEGUITI E PER QUANTO DI BUONO SIAMO RIUSCITI A COSTRUIRE CON IL NOSTRO TOTALE CONTINUO IMPEGNO E GRANDI SACRIFICI PERSONALI E, ANCHE, INCORAGGIANDOCI PER SUPERARE LE DELUSIONI E LE AMAREZZE, DI LAVORO O FAMILIARI, CHE CI HANNO ACCOMPAGNATO NEI CINQUANTA ANNI CHE ABBIAMO PERCORSO VICINI NELL’AVVENTURA DELLA VITA.

    COME VEDE PRESIDENTE ANCORA ADESSO,  NONOSTANTE I TANTI ANNI TRASCORSI FIANCO A FIANCO, PER IL PROFONDO RISPETTO NEI SUOI CONFRONTI, NON HO MAI SAPUTO RIVOLGERMI A LEI CON IL TU CONFIDENZIALE COME NOTAVANO IL CALCIDONIO, PAOLO E GIUSEPPE CHE COME ME HANNO INIZIATO DA MOLTO GIOVANI A LAVORARE AL SUO FIANCO E CHE OGGI, TUTTI VECCHI O QUASI, SIAMO A RICORDARLO E ACCOMPAGNARLO PER L’ULTIMA VOLTA INSIEME A PIETRO, MARCELLO, CLAUDIO, DAVIDE E GLI ALTRI CHE SOTTO LA SUA GUIDA HANNO LAVORATO NELLA COOPERATIVA.

    OGGI PRESIDENTE, INSIEME A TUTTI COLORO CHE SONO QUI A RENDERLE OMAGGIO AVENDOLO CONOSCIUTO, STIMATO E APPREZZATO, POSSO  SOLO UNIRMI AL DOLORE DELLA SUA FAMIGLIA, DI SUA MOGLIE, DEI SUOI FIGLI E DEGLI ALTRI PARENTI AI QUALI DICO DI ESSERE ORGOGLIOSI DELL’UOMO UBALDO CHE AMAVA DIRE DI ESSERE UN CONTADINO, PERCHE’ E’ STATO UNA PERSONA SAGGIA, TENACE, LUNGIMIRANTE E CERTAMENTE MOLTO PIU’ SENSIBILE E APERTO AGLI ALTRI DI QUANTO AL PRIMO IMPATTO LASCIAVA TRASPARIRE LA SUA RUVIDA CORAZZA.

    RINGRAZIO DIO PER AVERLA INCONTRATA NELLA MIA STRADA E GODUTO DELLA SUA AMICIZIA PATERNA, SONO CERTO CHE CI RITROVEREMO PER CONTINUARE A DISCUTERE, QUINDI CON STIMA E AFFETTO LA SALUTO. CIAO PRESIDENTE, RIPOSI IN PACE.

NAZZARENO  VALENTIC  , 30 aprile 2016

Presidente Ubaldo Rancini

Questo sito utilizza cookie Tecnici e di Terzi Parti per offrirti una migliore fruizione del nostro sito internet senza effettuare alcuna profilazione.
Per avere maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy, Cookie Policy o per accedere al nostro Centro Privacy clicca sui link sottostanti.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi